Perché si distaccano gli intonaci?

 

Il trasporto continuo di acqua con alti contenuti minerali provenienti dal terreno e dalla stessa muratura, provoca anche una consistente risalita salina perché in diluizione con l’acqua che li trasporta. Il problema però sorge al momento che quest’acqua evapora e si immette, in forma di vapore, sugli ambienti domestici (processo facilitato dal calore maggiore e dall’aria più asciutta). Da questo momento i sali contenuti rimangono depositati (ed imprigionati) sullo strato più superficiale della muratura che è l’intonaco.
Con l’asciugamento questi sali si trasformano in cristalli solidi aumentando il proprio volume di oltre 10 volte.
Il processo continuo e costante di deposito e successiva riasciugatura, porta inevitabilmente questi sali a saturare gli spazi interstiziali fino a rigonfiare e distaccare gli intonaci per eccesso di volume.
A questo punto il danno diventa un problema serio perché da ora in poi il processo distruttivo inizierà ad attaccare anche la muratura degradando, ad ogni ciclo, una parte sempre più profonda arrivando, via via, a disgregare la struttura portante al pari di una cancrena.

Posted in: Domande Frequenti

Share
Share