Richiesta flacone di prova di IgroDRY

Salve, mi chiamo A. e scrivo dalla provincia di Parma.
Sarei interessato a testare il Vs prodotto, pertanto vorrei avere, se possibile, qualche informazione supplementare sulla proposta di un flacone di prova – quantità, prezzo, tempi di spedizione.

Vi ringrazio per l’attenzione.
Cordiali saluti.

——

Ciao A. per il flacone di prova l’azienda propone uno sconto applicabile solo sul primo acquisto, e più in basso le spiegherò come fare.

La quantità è sempre 2,5 litri e noi spediamo non appena riceviamo l’ordine e la conferma del pagamento.

I tempi solitamente sono un giorno lavorativo (max 2) per l’italia, uno in più per le isole.

Ora non conosco il suo problema e solitamente, a meno che non abbia piccoli problemi di muffe, con un flacone da 2,5 litri ci fa ben poco.

Ora veda lei, se ha bisogno di ulteriori precisazioni potrà anche contattarmi per telefono …

Di seguito le do le indicazioni per l’acquisto di un flacone da 2,5 litri di igrodry in sconto…

Cordiali saluti

———–

Buongiorno, approfitto della tua gentilezza per raccontare in breve del mio problema.

Vivo in una casa che nasceva come colombaia, o comunque struttura agricola; è stata ristrutturata, in tre unità, ma in assoluta economia (ho scoperto poi), e con un grave problema di umidità di risalita. Ho messo qualche buona pezza rifacendo l’intonaco (con prodotti appositi che stanno dando ottimi risultati) in un paio di punti, ma sia esternamente che internamente, andrebbe fatto qualcosa. Sto studiando la possibilità (più che altro, la sto facendo valutare ad alcuni amici costruttori) di tentare con l’iniezione di siliconi, prima di sanificare i punti intonacati più danneggiati dal salnitro.

Ho una fascia in mattone vivo, alla base della mia casa (80 cm circa di altezza), da cui è possibile notare la “vena” dell’acqua che passa per la facciata. E all’interno ho un paio di punti – tracce da presa a interruttore chiuse sicuramente con cemento non traspirante e di bassa qualità – che si esfoliano. Pensavo a IgroDry per fare un tentativo all’interno, magari. Si tratta di un tratto tutto sommato breve – un metro, due, per seguire la traccia. Che ne dice? Eventualmente, all’esterno potrei pensare di passare (circa 5 mq) il prodotto sul mattone vivo?

Grazie per l’attenzione, un saluto cordiale.

——–

Guardi in casi di vecchie stalle e di ricovero animali il problema è molto serio e non risolverà sicuramente il suo problema con banali iniezioni chimiche.

Quello che bisogna invece fare fin da subito (e prima che il nuovo intonaco inizi a degradarsi definitivamente) è disattivare i contenuti salini che il muro ha assorbito negli anni e di conseguenza eliminare l’espulsione di salnitri e la causa della risalita umida.

Ora so per certo che i suoi esperti costruttori storceranno il naso in quanto questa tecnologia non è ancora entrata nella loro mentalità (e continueranno a fare di testa loro), il problema e che lei continuerà a spendere soldi inutilmente per dover rimettere mano al suo muro ogni 2 o 3 anni senza avere risultati apprezzabili.

Comunque, nella nostra esperienza, questo sarebbe il consiglio definitivo:

– trattare abbondantemente la muratura con IgroDry (seguendo i nostri protocolli)

– ritrattare localmente, laddove se ne dovesse valutare la necessità, nei punti più inquinati che non sono ancora stati risolti col trattamento precedente.

Tale trattamento comporta molti vantaggi:

– La muratura non viene mai impregnata con sostanze occludenti (e quindi permetterà sempre trattamenti successivi)

– Il trattamento non è mai distruttivo e non richiede rimozioni e ripristino di materiali

– Il trattamento può essere effettuato da soli senza necessità di mani esperte e il costo di una squadra professionista

Ora valuti lei, non mi sento di imporre un metodo, ma visto che già ha speso dei soldi, sarebbe un peccato dover intervenire in rattoppi continui per gli anni a venire.

Spero di esserle stato di aiuto, se ha ulteriori richieste mi potrà anche contattare telefonicamente al numero …

Saluti

Posted in: Domande degli utenti

Share
Share