Scetticismo e speranza

Buona sera. Sono in procinto di ristrutturare casa e sto valutando i vari sistemi contro l’umidità di risalita e vorrei porle alcune domande:
– il vostro trattamento è definitivo o va ripetuto di frequente?
– quanto prodotto si utilizza per mq/l?
– come posso avere un campione di prova e a che costo?

In attesa di risposta un cordiale saluto.

___________

Il trattamento, se fatto con i dovuti metodi ed applicato nella giusta quantità, è defintivo e non richiede ulteriori trattamenti successivi.

Riguardo la resa per metro quadro, essa dipende da molti fattori tra cui la gravità del suo problema, lo spessore e la porosità specifica del suo muro; posso dirle che mediamente, nel risanare un muro medio affetto da umidità, serve un litro per 3 – 5 mq di superficie.

Il flacone per uso test è acquistabile direttamente sul sito applicando l’apposito codice di sconto sulla pagina del carrello.

Per ulteriori informazioni mi ricontatti e cercherò di chiarire ogni suo dubbio.

Saluti

___________

     
Grazie per la risposta eloquente, le volevo fare un’ulteriore domanda: dopo il trattamento il muro necessita di rasatura con che prodotto potrei effettuarla?

Le voglio confidare una cosa, sto combattendo con il tecnico che mi dovrebbe seguire i lavori il quale sostiene che l’umidità non si sconfigge con l’acqua e, a suo parere, il prodotto è tutto una bufala.

Le invio alcune foto per farle capire il tipo di problema che devo affrontare.

Un saluto.

casagifeall
______________

Ciao A…, del fatto che il suo tecnico le ‘giochi contro’ non è assolutamente una novità per noi. Molti sono stati gli scettici iniziali e tali son rimasti fino a che non hanno provato realmente il prodotto.

Quelli che vanno temuti sono gli scettici convinti che, pur di non verificare l’efficacia del prodotto, costringono gli inquilini a spese molto più alte con risultati meno durevoli e poco efficaci.

Anche per questo consigliamo lo stesso utente a farsi il lavoro da solo, in modo da evitare costi aggiuntivi del personale (che dovrà fare il lavoro) oltre alla percentuale che inevitabilmente si prende il tecnico.

Comunque ho viste le sue foto e mi sembra un caso di risalita umida più volte rattoppata (e mai risolta) con prodotti di varie specie.

Quello che le raccomando ora, se vorrà acquistare il flacone di test, è di applicarlo in una zona ben delimitata nei modi e nelle quantità che le verranno consigliate. Eviti di spalmarlo per tutto il muro affetto da problemi (potrebbe ottenere una efficacia inferiore e tempi di asciugatura molto più lunghi).

Per i resto non saprei come convincerla, solo chi lo ha provato è ora fermamente convinto della sua efficacia e, tra questi ci metto anche tecnici ingegneri ed architetti (anche autorevoli) che inizialmente erano molto scettitici.

Riguardo il prodotto per la rasatura non vi sono particolari indicazioni, le consiglio un prodotto normale, anzi personalmente utilizzerei lo stesso che è stato usato precedentemente sul vecchio muro in modo da uniformare la finitura e non creare effetti di assorbimento e di rugusità differenti rispetto al muro non ritoccato.

Riguardo l’acqua di cui parla il suo tecnico, tenga conto che igrodry non è semplice acqua, anche se viene prodotto da una base di acqua, segue però un processo di elettrolisi molto speciale ed innovativa che converte la molecola H2O in una sostanza polarizzata ed attiva molto differente e complessa.
Non sto qui ovviamente a spiegarle il segreto industriale e nemmeno le caratteristiche chimico-fisiche del prodotto che sono veramente particolari ed innovative, tanto da far sbalordire anche i tecnici delle uiversità di Padova e Bologna che hanno partecipato ai test iniziali ed allo stilaggio delle schede tecniche.

Saluti

Posted in: Domande degli utenti

Share
Share
CHIUDI
CLOSE