Alcune precisazioni importanti

 
Spettabile Società,
vorrei chiedervi se il prodotto sarebbe efficace sui muri interni di una cantina (tra una cantina e l’altra) ed  esterni, in cui c’è pochissimo ricambio  d’aria, cioè la sola porta della cantina che da su un corridoio.
Il tutto in un locale interrato.  

Cordiali saluti, A. Fiore

———-

 
Buongiorno signor A. ho letto la sua richiesta e penso che il prodotto sia adatto.
In realtà, se si tratta di sola umidità di  risalita che risucchia acqua dal pavimento (possibile tra  due muri di separazione di un medesimo ambiente come ha  descritto), IgroDry è eccellente per risanare dalla  salinità e svuotare i capillari umidi e la risalita del muro.
Per essere certi però e prima di farle spendere dei soldi inutilmente, le consiglio di inviarmi alcune foto dello stato murario attuale in allegato alla sua risposta in modo da poter valutare con la massima attenzione e poterle dare delle risposte più certe e sicure.
In attesa di suo riscontro le invio i migliori saluti
—————-

Gentile Signor Rossi, la ringrazio per la risposta.
Come richiesto, allego qualche foto della mia cantina e dei corridoi di accesso.
Da quanto ho potuto vedere, in effetti l’umidità sembra salire dal terreno ed i muri non sono poggiati sulla pavimentazione di cemento, infatti praticando un buco alla base del muro ho visto che sotto c’è la terra e non il cemento.
Mi domando se la vernice sarebbe in grado di fermare la traspirazione per sempre oppure ha un effetto di qualche anno e se debba essere messa anche sul soffitto.
Quello che si vede sopra la porta è un tubo dell’acqua corrente, che causa un po di condensa e che pensavo di rivestire con del polistirolo espanso spray.
Cordiali saluti,
A. Fiore

afioreCantina

———–

Buonasera signor A., è importante precisare che IgroDry non è una vernice ma un vero e proprio trattamento antisalino che non provoca alcun effetto di sigillatura ma di pulitura.

Mi spiego meglio, il problema della risalita umida avviene per passi successivi ed è una concatenazione ‘fortunata’ di capillarità e ristagno idrico dovuto ai cristalli di sale inglobati nei materiali edili fin dall’origine.

Tale fenomeno, una volta partito dal basso, tende sempre di più a peggiorare (quindi risalire) per il fatto che l’acqua trasportata da questo fenomeno proviene dal terreno che è anch’essa salina.

Nella fase evaporativa ovviamente l’acqua se ne va ma i sali rimangono inglobati e creano un ulteriore stratificazione che fa a sua volta risalire l’acqua di un altro po’ e così via.

Con gli anni questo fenomeno cresce di continuo e può arrivare anche a livelli che superano il metro e mezzo.

Il prodotto, se applicato con sufficiente quantità nel muro, insegue la traccia umida dell’acqua ne distrugge la capacità igroscopica dei sali e svuota i capillari, di conseguenza, non avendo più l’acqua la capacità di ‘aggrapparsi’ intorno ai sali, ridiscende molto velocemente e il muro si asciuga nel giro di una o due settimane.

Non vi sono quindi magie nè opere di mascheratura del problema, il prodotto riporta semplicemente la muratura allo stato ideale per non far ripetere il problema di nuovo negli anni a venire.

Qualora il trattamento non risulterà sufficientemente profondo che in qualche punto il problema riappare (tra 5 o 6 anni) basta riprendere il pennello e applicare il prodotto nella sola zona non trattata a sufficienza.

Spero di essere stato chiaro, altrimenti mi ricontatti.

Posted in: Domande degli utenti

Share
Share