Come si riconosce l’umidità di risalita (o capillare)?

 

Essendo tra le manifestazioni più frequenti di degrado murario è anche relativamente facile da riconoscere ed è causata dalla presenza di acqua nel terreno.
L’umidità presente nel sottosuolo raggiunge facilmente la base della muratura e, per vari meccanismi elettrofisici, quali capillarità, igroscopicità salina e differenze di potenziale elettrico, riesce a risalire lungo la parete.
Il fenomeno interessa solitamente le pareti che si trovano sotto il livello del suolo, nei muri controterra e sul piano terra.
Nelle murature sotto il livello del suolo (o controterra ) si possono facilmente raggiungere la totale saturazione d’acqua (se il muro non è correttamente isolato dal terreno esterno con guaine isolanti e scannafossi).
Nelle murature al piano terra invece si presentano effetti particolari che permettono di distinguere l’umidità di risalita da altre forme di umidità (come la condensazione o le generiche infiltrazioni dovute ad altri fattori).
I tratti più distintivi sono:
– la macchia di umidità è quasi sempre uniforme e procede dal pavimento verso l’alto fermandosi ad altezze diverse
– il bordo della chiazza umida è solitamente ben definito e non supera quasi mai l’altezza di un metro abbondante
– la macchia persiste anche al variare delle condizioni climatiche e del tasso di umidità interna
– produce continuamente fuoriuscita di sali soprattutto nei periodi di elevata evaporazione ambientale (riscaldamento invernale o calura estiva).

 

IDShopM

 

Posted in: Domande Frequenti

Share
Share
CHIUDI
CLOSE