Non sempre i clienti sono sprovveduti…

Buongiorno, arrivo a voi dopo lunghe ricerche per un problema di risalita aggravato da inquinamento di sali nitrati e solfati, certo perché provato con le cartine di tornasole da un tecnico.
I lavori di ristrutturazione sono stati finiti da 3 mesi, ma nonostante sia stato applicato nelle pareti intonacate il rinzaffo della MGN presentano ancora alti tassi di umidità.

Inoltra l’unica parete che abbiamo tenuto con mattoni faccia a vista, risulta completamente inquinata da sali con umidità misurata con igrometro Trotec T650 fino a 270cm da terra.

Pensavo di applicare:
1) acquistare un misuratore Trotec 600 che misura umidità fino a 300mm
2) acquistare apparecchio ad impulsi elettromagnetici
3) monitorare senza metodi invasivi l’effettivo funzionamento dell’inversione di risalita
4) successivamente fra 1 anno o 2 applicare l’impacco Coccon della Westex per togliere i sali dalla parete con mattoni a vista ed evitare l’effetto igroscopico.
Se invece il v.s. prodotto risolve il mio problema, sono pronta a provare.
Grazie per tutto l’aiuto che potrete offrirmi.
L. R.

————-

Cara L. ti tratto del tu perché mi hai fatto subito molta simpatia.
Comincio con i complimenti per la tua buona informazione tecnica nei riguardi del problema di umidità e vedo che le tue ricerche hanno portato in effetti alla pasta di cellulosa che ad oggi era l’unico sistema per rimuovere i sali superficiali ed usato molto anche dalla sovrintendenza per i beni culturali per le opere di pregio.
Apprezzo pure il metodo di monitoraggio con sistema a microonde per le prove di profondità.
Quello che invece non condivido è il sistema ad elettroosmosi a radiofrequenza in quanto, oltre che non siano dimostrati i sui effetti, ha un efficacia dubbia e gli eventuali effetti sono troppo lenti e non sempre dovuti all’apparecchio istallato.

Comunque ti sei fermata sul posto giusto perché con IgroDry il tuo problema potrebbe avere le ore contate.
Non è uno slogan, ormai da quasi un anno dalla messa in commercio, i risultati clamorosamente positivi sono tantissimi e oltre all’alta soddisfazione dei clienti, vi sono fatti incontestabili di problemi risolti in meno di 15 giorni con questo liquido, un pennello e null’altro.

Però, come diceva qualcuno, le chiacchiere stanno a zero e non è detto che queste mie  parole possano (o debbano) essere credute come vere; quindi l’azienda offre un flacone di test per fare delle prove su qualche metro quadro.
Quando la funzionalità del prodotto verrà comprovata e verificata dai fatti, potrà fare l’acquisto di quantità sufficienti per il suo problema (molto spesso, laddove i problemi sono piuttosto semplici, basta lo stesso flacone di prova per risolvere l’intero problema).
Se ha quindi intenzione di approfittare, di conoscere meglio il prodotto o avere ulteriori mie opinioni, mi risponda o mi contatti ai recapiti che trova in questa pagina http://www.igrodry.com/shop/rivenditori-per-litalia/distributori-per-litalia-esclusivisti-provinciali/

Cordiali saluti

Posted in: Domande degli utenti

Share
Share