Grès

Materiale ceramico a pasta dura compatta, sonora, impermeabile ottenuto dalla cottura (da 1200 a 1400 °C) di un impasto di argille naturali autofondenti. Si distinguono il G. ordinario o comune, il G. fino, il G. porcellanato: il primo è quello ottenuto impastando argille plastiche refrattarie, contenenti per lo più ferro; la cottura avviene a 1200 e 1300 °C, il colore è variabile fra il giallo, il bruno, il grigio, ma in genere è rosso, impermeabile, duro e resistente agli agenti chimici. Trova impiego nella fabbricazione di recipienti alimentari, tubazioni, mattonelle per pavimenti o per rivestimenti anche di apparecchi chimici. Il G fino si ottiene con impasti più duri a base di caolino, quarzo, feldspato, ecc., la cottura avviene a 1300 e 1400 °C, si usa per oggetti artistici di uso domestico, per piastrelle, per apparecchi igienico-sanitari, ecc.

Share
Share