Condensazione

La condensazione (anche detta liquefazione) è la transizione di stato dalla fase aeriforme alla fase liquida di una sostanza.
Tale trasformazione si può eseguire:
a temperatura costante per compressione (se la temperatura dell’aeriforme è inferiore a quella critica)
per raffreddamento con una fonte esterna;
per espansione adiabatica.

Più precisamente il passaggio di stato da aerifome a liquido viene detto liquefazione quando si tratta di un gas e condensazione quando si tratta di un vapore.
Liquefazione e condensazione possono avvenire per abbassamento della temperatura della sostanza aeriforme, a pressione costante, o per compressione, a temperatura costante.

Se si diminuisce la temperatura di un aeriforme (sottraendo calore alla sostanza), si raggiunge una temperatura pari alla temperatura di ebollizione della medesima sostanza allo stato liquido), caratteristica di ogni aeriforme, alla quale ha inizio il processo di liquefazione o di condensazione.
Durante tutto il processo, ovvero fino a che tutto l’aeriforme non si è trasformato in liquido, la temperatura rimane costante. Il calore ceduto all’ambiente durante la liquefazione o la condensazione (da una massa unitaria di sostanza) è detto calore latente di liquefazione o di condensazione, ed è pari al calore latente di vaporizzazione (immagazzinato nella sostanza nel processo di vaporizzazione).

Share
Download Tooltip Pro
Share

Promozioni pazze su tanti prodotti, approfitta di questi pochi giorni! Vai allo shop (click su ACQUISTA) Ignora